A special dedication

Ti hanno fatto gli auguri in tanti
con Dddìna, Dinozzola, Dinuccia e bella pupa.
Io preferisco “sister” a tutti quanti
Spiacendomi un po’ sennò il nome si sciupa!

Così si conclude tutto dopo due giornate,
almeno per adesso basta festeggiamenti!
Domani si ritorna alle pagine agognate
(ma manca poco ormai, quindi stringiamo i denti).

Però per questa sera ancora ci può stare,
ma la rima finisce qui perché ho finito la fantasia.
Col cuore colmo di gioia mi alzo per brindare
al ventitreesimo compleanno della sorellina mia!

Published in: on aprile 26, 2011 at 10:53 pm  Lascia un commento  

Hello World!

Alla prima in un teatro il sipario s’apre e sale
calano le luci, il silenzio e compare un omino.
Discende con grande emozione quelle poche scale
che lo separan dal palco, poi fa un inchino.
Presenta la sua opera al pubblico pagante
augurandosi vivamente di aver fatto un buon lavoro,
ed inizia a recitar con voce altisonante,
sperando di gustar gli applausi del coro.

 

Non scrivo opere od operette, miei cari signori,
non vendo la mia penna al miglior offerente,
per recitar queste parti non assoldo attori,
e da questi miei scritti non ricavo proprio niente.
Ma confesso che appena completo un nuovo verso
da un piccolo peso il mio cuore si alleggerisce,
il cielo intero che da buio diventa terso
quando dopo un temporale ogni nuvola sparisce.

 

Dunque salgo su questo palco per iniziar a recitare,
senza un tema preciso a farmi da guida,
-detto tra noi, spero di non balbettare-.
Ora prendo carta e penna ed inizia la sfida.
Così con queste poche righe concludo una presentazione
promettendovi di scrivere con la testa e con il cuore
faccio un inchino e passo subito all’azione:
l’inchiostro rimane sul foglio mentre qui la rima muore.

 

Published in: on aprile 13, 2011 at 8:50 pm  Comments (2)